Telefono +39 0577 834046
Cellulare +39 380 5188996
 
   
 

 

  • Montisi Festa dell'olio

    Montisi..San Giovanni D'Asso

    Primo olio ed altro ancora...XII edizione

    29-30-31 Ottobre  1 Novembre



  • TERRANOSTRA DAY 27 marzo 2011

    Vi aspettiamo per la giornata dell'agriturismo senese, degustazioni e visite guidate all'azienda



  • 1^ Campestre delle Crete

    UISP di Siena organizza a Vergelle il 6 Febbraio 2011 manifestazione podistica di 13Km.

    Informazioni presso l'agriturismo



  • Giostra di Simone

    La Giostra di Simone rievocazione storica, ogni anno viene corsa la domenica più prossima al 5 Agosto, festa della Madonna delle Nevi, patrona di Montisi.



 

Vendita Diretta Pecorino Pienza

Il formaggio di pecora delle Crete Senesi, oggi più noto come Pecorino di Pienza, ha origini che forse risalgono al periodo neolitico, ma sicuramente già gli Etruschi lo producevano in abbondanza. Il Pecorino delle Crete Senesi viene prodotto con latte di pecore che si nutrono delle erbe che crescono su queste dolci colline e di queste prende aromi e profumi, che verranno ulteriormente integrati e arricchiti dai vari tipi di stagionatura. Su queste colline della Val D'Orcia, tra Montalcino e San Giovanni D'Asso, l'azienda agricola Vergelle, si dedicano alla trasformazione del latte delle loro pecore in prelibate forme di formaggio. Ai metodi antichi si sono aggiunte tecniche innovative che ci danno dei formaggi con varie sfumature di gusto e qui a Vergelle si lavora con la consapevolezza della tradizione, ma con la volontà di fare prodotti sempre migliori. I metodi di stagionatura sono molti nel territorio delle Crete Senesi, dove il formaggio viene messo a riposare avvolto in foglie di noce, oppure ricoperto di cenere o sotto le vinacce delle uve di Brunello di Montalcino, oppure ancor viene chiuso in fosse scavate nel terreno. Ognuno di questi metodi aggiungerà al pecorino particolari profumi e sapori. Il formaggio Pecorino più caratteristico della zona che ritroviamo a Vergelle è senz'altro quello a buccia rossa, di media stagionatura e a pasta bianca, spalmato esternamente con un concentrato di pomodoro e che, neanche a farlo apposta, abbiamo notato che si sposa meravigliosamente con il vino Rosso di Montalcino. Il Pecorino fresco, a pasta bianca e tenera e dal gusto più delicato, lo accosteremmo invece più a un rosso IGT della zona. Il Pecorino stagionato, a pasta compatta e tendente al giallo, con leggera occhiatura e dal sapore deciso, merita sicuramente di essere accompagnato invece a un Brunello di Montalcino e perché no, anche ad una Riserva della migliori annate.

Pecorino fresco Pecorino semistagionato Pecorino stagionato
Pecorino fresco Pecorino semistagionato Pecorino stagionato
     

Pecorino al latte crudo

Pecorio agli aromi Pecorino ubriaco
Pecorino al latte crudo Pecorio agli aromi Pecorino ubriaco